legge 107/2015

25 October 2015
Redazione
Tra soluzioni tecniche e ricerca di una matrice culturale
In questi giorni le scuole sono in affanno. Oltre agli usuali impegni per l’avvio dell’anno scolastico, devono confrontarsi con un testo di legge che introduce elementi di riforma importanti ma che si presta anche ad interpretazioni spesso di segno opposto.
Come osserva in questa intervista la Segretaria nazionale della Cisl Scuola, Ivana Barbacci, la vera sfida non è tanto nel trovare ricette per affrontare l’immediato, quanto nel collocare le azioni in una matrice culturale che consenta di ricostruire il significato profondo dell’azione formativa. Le contraddizioni rinvenibili nel testo della legge di riforma devono essere affrontate e risolte in un’idea di scuola che contenga elementi ideali e valoriali.
Non è dunque sufficiente la focalizzazione sulle singole professionalità ma occorre un approccio di sistema e l’impegno di tutta la comunità. E’ necessario un nuovo protagonismo delle scuole e degli organi collegiali, senza però perdere di vista una cornice generale che garantisca equità sul territorio nazionale.

No comments

Lascia un commento:

Your email address will not be published.