Cyberbullismo e scuola

10 September 2017
Admin
Adempimenti e responsabilità della scuola per il contrasto al cyberbullismo
La legge 71/2017 prevede che “ogni istituto scolastico, nell’ambito della propria autonomia, individua fra i docenti un referente con il compito di coordinare le iniziative di prevenzione e di contrasto del cyberbullismo, anche avvalendosi della collaborazione delle Forze di polizia nonché delle associazioni e dei centri di aggregazione giovanile presenti sul territorio.”
Inoltre, “le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, nell’ambito della propria autonomia e nell’ambito delle risorse disponibili a legislazione vigente, promuovono l’educazione all’uso consapevole della rete internet e ai diritti e doveri connessi all’utilizzo delle tecnologie informatiche, quale elemento trasversale alle diverse discipline curricolari, anche mediante la realizzazione di apposite attività progettuali aventi carattere di continuità tra i diversi gradi di istruzione o di progetti elaborati da reti di scuole in collaborazione con enti locali, servizi territoriali, organi di polizia, associazioni ed enti”.
Nella fase di programmazione delle attività scolastiche, occorrerà dunque inserire  queste attività nel PTOF.
La legge attribuisce al dirigente scolastico specifiche responsabilità: qualora venga a conoscenza di atti di cyberbullismo, salvo che il fatto costituisca reato, ne deve informare tempestivamente i soggetti esercenti la responsabilità genitoriale ovvero i tutori dei minori coinvolti e deve attivare adeguate azioni di carattere educativo. È inoltre necessario controllare che il Regolamento di istituto e il Patto di corresponsabilità siano stati integrati con specifici riferimenti a condotte di cyberbullismo e relative sanzioni disciplinari commisurate alla gravità degli atti compiuti.
Secondo il Rapporto Censis 2016, il 52% dei presidi italiani ha dovuto gestire episodi di bullismo digitale, il 10% di sexting e il 3% di adescamento online. E nel 51% dei casi si sono rivolti alle forze dell’ordine. L’81% dei dirigenti scolastici ritiene che i genitori abbiano poca consapevolezza del fenomeno.
Tags: cyberbullismo,

No comments

Lascia un commento:

Your email address will not be published.